Sei uno Psicologo?

Scopri come essere visibile su questa e su altre directory

Cerca lo Psicologo
Dott.ssa Monica Bronzini
Dott.ssa Monica Bronzini

Piazza San Giorgio, 4/5 - 56126 PISA (Pisa)

Tel: 0506202895 Cel: 3355914172

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dr. Riccardo Angeletti C/o Polimedica Pian Di Massiano
Dr. Riccardo Angeletti C/o Polimedica Pian Di Massiano

Viale Tazio Nuvolari, , 19 - 06125 PERUGIA (Perugia)

Tel: 3348360901 Cel: 3348360901

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dr. Davide Milanese
Dr. Davide Milanese

Via Alfieri, 25 - 15057 TORTONA (Alessandria)

Cel: 3345728034

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dott. Marcello Carpini
Dott. Marcello Carpini

Via Augusto Righi, 53 - 59100 PRATO (Prato)

Cel: 393.7077334

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dott.ssa Simona  Rivara
Dott.ssa Simona Rivara

Corso Nizza, 73 - 12100 CUNEO (Cuneo)

Cel: 3495822080

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dr. Maurizio Pinato
Dr. Maurizio Pinato

Via Renato Fucini, 5 - 20133 MILANO, Citta' Studi (Milano)

Cel: 347 9685782

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dr. Daniele Coluzzi
Dr. Daniele Coluzzi

via Albimonte, 13 - 00176 ROMA, Prenestino Labicano (Roma)

Cel: 3484745043

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dr. Vincenzo Cicia
Dr. Vincenzo Cicia

Via Fulvio Renella , 16 - CASERTA (Caserta)

Cel: 3385290880

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dott.ssa Isabella Castelli
Dott.ssa Isabella Castelli

Corso Dogali , n. 5, int. - 16136 GENOVA (Genova)

Cel: 3206394738

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dott.ssa Maria Rita Sireus
Dott.ssa Maria Rita Sireus

Via Garibaldi, 36 - 41053 MARANELLO (Modena)

Cel: 3478264210

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

I DISTURBI ALIMENTARI NEGLI UOMINI

La maggior parte delle persone che soffre di disturbi alimentari è di sesso femminile, per questo il fatto che anche gli uomini possano soffrire di questi disturbi è spesso trascurato.

E’ importante riconoscere che anche gli uomini possono condividere le stesse preoccupazioni delle donne riguardo il peso e l’immagine ideale.

Nonostante l’anoressia e la bulimia nervosa siano più comuni fra le donne, una sostanziale parte di persone che soffre di questi disturbi è rappresentata da uomini.

Inoltre, uomini e donne sembrano avere una simile incidenza per quanto riguarda il disturbo da alimentazione incontrollata (bing-eating).

L’attuale diffusione dei disturbi alimentari fra gli uomini potrebbe essere più alta di quello che emerge dalle statistiche. Ci sono diverse motivazioni per questo:

I. Molti uomini posso essere riluttanti nel cercare aiuto per i loro disturbi alimentari.

II. Gli uomini possono non capire quale sia il loro problema, cadendo del pregiudizio che i disturbi alimentari siano esclusivamente femminili.

III. I professionisti della salute possono non riconoscere immediatamente i sintomi e quindi il problema può rimanere non trattato a lungo.

IV. Gli uomini possono presentare una diversa forma di disturbo alimentare rispetto alle donne, per cui tendono a sviluppare un corpo più muscoloso piuttosto che esile.

Alcuni sintomi sono comuni in entrambi i sessi, fra questi troviamo:

> Bassa autostima.

> Preoccupazioni riguardo il peso e la siluette.

> Gravi complicazioni mediche.

> Livelli ormonali più bassi (che può provocare osteoporosi o rottura di ossa)

> Presenza di altri disturbi, come la depressione.

Nonostante ci siano diversi punti in comune, uomini e donne presentano un certo numero di differenze nel modo in cui i disordini alimentari si manifestano.

Gli uomini con disturbi alimentari presentano più spesso una storia di obesità, inoltre tendono a sviluppare questi disturbi in un’età più tarda rispetto alle donne. I disturbi alimentari nel sesso maschile sono più spesso correlati alla pratica di sport, gli uomini tendono a controllare il peso attraverso l’esercizio al fine di aumentare la massa muscolare.

Quindi, i disturbi alimentari non sono esclusivamente un “disturbo femminile”.

Se sei un uomo che soffre di questi disturbi (o ne conosci qualcuno), è importante cercare un aiuto professionale. Parlare con il proprio medico di famiglia può essere un buon inizio.

La terapia cognitivo-comportamentale aiuta a modificare le convinzioni e abitudini legate al comportamento alimentare, rieducando la persona ad un’alimentazione corretta e ad una percezione realistica del proprio corpo. Molto importante è il lavoro sulle proprie emozioni perché spesso alla base dei disturbi alimentari c’è una poca consapevolezza e una scarsa capacità di gestione di emozioni spiacevoli quali tristezza, rabbia e disgusto.

Maggiori articoli sull'argomento li potete trovare visitando il sito: www.psicologo-a-roma.it


Valid XHTML 1.0 Transitional   CSS Valido!

Sei uno Psicologo? Per la tua pubblicità Clicca Qui

Questo sito fa uso di cookie. Per saperne di più leggi l'informativa

OK