Sei uno Psicologo?

Scopri come essere visibile su questa e su altre directory

Cerca lo Psicologo
Dr. Fabio Molari
Dr. Fabio Molari

Via Giordano Bruno, 260 - 47521 CESENA (Forli Cesena)

Cel: 349 4662305

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dr. Luciano Marchet
Dr. Luciano Marchet

Contrada Santa Caterina, 10 - VICENZA (Vicenza)

Cel: 347 2510168

Via Quasimodo, 55 - Centro Medico Salus - VICENZA (Vicenza)

Cel: 347 2510168

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Qual'è la differenza tra bulimia e anoressia?

Un individuo bulimico mangia ad abbuffate, ma prima di digerire il tutto lo espelle sotto forma di vomito etc.

Quindi è lo stesso concetto dell'anoressia?
Porta le stesse conseguenze?



Risponde la Dott.ssa Caterina Navarra

Salve,

Le dico già da subito che anoressia e bulimia sebbene abbiano caratteristiche simili come l’intensa preoccupazione per peso e forme corporee, rappresentano due tipologie di disturbo a sé stanti. Nello specifico, il soggetto con bulimia nervosa mette in atto Ricorrenti abbuffate. Una abbuffata è caratterizzata da entrambi i seguenti:

Mangiare in un definito periodo di tempo (ad es. un periodo di due ore), una quantità di cibo significativamente maggiore di quello che la maggior parte delle persone mangerebbe nello stesso tempo ed in circostanze simili

Sensazione di perdere il controllo durante l'episodio (ad es. sensazione di non riuscire a smettere di mangiare o a controllare cosa e quanto si sta mangiando).

ed infine mette in atto ricorrenti ed inappropriate condotte compensatorie per prevenire l'aumento di peso, come vomito autoindotto, abuso di lassativi, diuretici, enteroclismi o altri farmaci, digiuno o esercizio fisico eccessivo.

Invece, l’anoressia nella sua forma prototipica si caratterizza per una restrizione dell’assunzione di calorie che porta ad un peso corporeo al di sotto del peso considerato normale per età e altezza, non necessariamente sono presenti le abbuffate, sebbene è possibile identificare un sottotipo di anoressia, quella che presenta abbuffate/ condotte compensatorie. Le conseguenze per entrambi i disturbi si manifestano sia a livello fisico che a livello psicologico e sono molto simili. A livello psichico le conseguenze riguardano principalmente la bassa autostima, il senso di inadeguatezza, il perfezionismo, impulsività, ansia sociale, disturbo immagine corporea e scarsa capacità di espressione emozionale. A livello fisico nell’anoressia il rischio di morte è più alto. Infatti, Se non viene trattata in maniera adeguata l’anoressia diventa una condizione permanente e nei casi gravi può condurre alla morte, che solitamente avviene per suicidio o arresto cardiaco.

Cordiali saluti

Questa è una delle risposte date alla domanda “Qual'è la differenza tra bulimia e anoressia?” presente su Psicologi-Italia.it.


Articoli sui disturbi alimentari

www.psicoterapia-latina.it/disturbi-alimentari-latina.html
Dr.ssa Ofelia Panico - Caratteristiche e Riconoscimento precoce dei disturbi del comportamento alimentare.

www.psicologiapisa.it/disturbo-alimentazione-pisa.html
Dott.ssa Maria Pia Santucci - Disturbi dell'alimentazione.

Pillole sui disturbi alimentari

Il disturbo di ruminazione o mericismo è un disturbo della nutrizione dell'alimentazione dell'infanzia, in cui il bambino dopo aver masticato il cibo lo sputa e successivamente lo rimette in bocca per masticarlo senza provare disgusto.

Il disturbo della nutrizione nei bambini è caratterizzato da una insana e non adeguata nutrizione senza che siano presenti problemi medici, ritardi mentali o altri disturbi psicologici. I bambini con questo disturbo non aumentano di peso o lo perdono rapidamente, mostrandosi spesso nervosi e capricciosi.

Video sui disturbi alimentari

Valid XHTML 1.0 Transitional   CSS Valido!

Sei uno Psicologo? Per la tua pubblicità Clicca Qui

Questo sito fa uso di cookie. Per saperne di più leggi l'informativa

OK